Fotogallery

Guestbook

EdwardLet
01/04/20, 09:05
безукориз ненный сайт http: //4xcasino. ru
Davidfoots
01/04/20, 05:46
профилакт ика сахарного диабета - симптомы вагинита, симптомы псориаза
Tygogis
01/04/20, 04:08
По моему мнению Вы не правы. Я уверен. Давайте обсудим.
ThomasThari
31/03/20, 23:32
[url=http: //medrx. eu/]http: //medrx. eu/[/url] vuffiliere
Keithbliva
31/03/20, 22:49
Лечите дома за копейки Коронавир ус и и др. любые вирусы, грипп https: //www. youtube. com/watch? v=4uYdDIKiLBA с помощью соли, кислоты и уксуса
viviantg1
31/03/20, 22:43
Teen Girls Pussy Pics. Hot galleries http: //babygown. bloglag. com/? rebekah great porn no viruses teen porn picsa free xxx porn piercing golden lady porn belfast porn website
DwayneZerry
31/03/20, 21:20
Узнать задолженн ость по налогам онлайн налоговая сайт
vezlmij
31/03/20, 16:23
https: //www. instagram. com/batmanapollo/ - Психолог онлайн https: //www. instagram. com/batmanapollo/ Психолог онлайн
naiykkl
31/03/20, 16:15
https: //www. instagram. com/batmanapollo/ - Психолог онлайн https: //www. instagram. com/batmanapollo/ Психолог онлайн
uemtiag
31/03/20, 15:54
https: //www. instagram. com/batmanapollo/ - Психолог онлайн https: //www. instagram. com/batmanapollo/ Психолог онлайн
mudfjlb
31/03/20, 13:25
https: //www. instagram. com/batmanapollo/ - Психолог онлайн https: //www. instagram. com/batmanapollo/ Психолог онлайн
yimpnib
31/03/20, 13:08
https: //www. instagram. com/batmanapollo/ - Психолог онлайн https: //www. instagram. com/batmanapollo/ Психолог онлайн
bbcednj
31/03/20, 13:06
https: //www. instagram. com/batmanapollo/ - Психолог онлайн https: //www. instagram. com/batmanapollo/ Психолог онлайн
muxvgukgo
31/03/20, 11:00
Годнота спасибо _________________ Еволве рп как поднять денег в казино
kbxucvw
31/03/20, 10:52
https: //www. instagram. com/batmanapollo/ - Психолог онлайн https: //www. instagram. com/batmanapollo/ Психолог онлайн

Diciassettesima giornata

31 marzo 2011
Leggi gli articoli
Diciassettesima giornata
 
Articolo redatto da Michele La Riccia
 
 
E’ stata una partita dalle mille sfaccettature quella che si è disputata sabato. La grinta e voglia di vincere non è mancata, a differenza di un gioco tecnico e tattico. Infatti, entrambe le compagini hanno giocato a viso aperto, senza aver paura dell’avversario. Entrambe cercavano di portare a casa l’intera posta in palio. La partenza a razzo dello Zenale, in vantaggio dopo venti minuti di gioco per 4 a 1, lasciava presagire una vittoria senza patemi d’animo. E, invece, la rabbia del Mozzali, spinta dalle ringhiate di Pietro e dall’agilità di Andrea, è venuta fuori ben presto. Sono bastati quindici minuti di aggressività totale, per agguantare lo Zenale. Sul 5 a 5, si sono susseguite molte azioni che hanno portato, a fasi alterne, il vantaggio e lo svantaggio per le due squadre. Gli ultimi tre minuti, dopo che entrambe le squadre se le sono date di santa ragione, la paura di perdere ha indotto ad una melina perditempo, sanzionando un pari che, alla fine, è il risultato più giusto.
 
Ammoniti : Biagio (Zenale)
 
 
 
                                                                                            
                                                                                                          "Il mastino Pietro in azione"
                                                                                                     Foto scattata da Curseri Fortunato
 
Le pagelle:
 
 
 
Zenale
 
Roberto 6,5: Esordio positivo per il portierone gigante. Ha fatto il suo dovere. Incolpevole sulle dieci reti subite.
 
Domenico 6,5: Ha giocato al di sotto delle sue possibilità. I postumi del suo infortunio si vedevano tutti.
 
Biagio 6,5: Il difensore camomilla ha provato a proporsi in avanti per dare una mano al reparto offensivo. Il suo contributo è stato determinante a fasi alterne.
 
Dino 6: Spesso si è dimenticato di essere un difensore, proponendosi a testa bassa in avanti. Il suo apporto non è stato deleterio per la squadra.
 
Bobo 7: Come un toro che vede il colore rosso, si è infuriato in area di rigore, seminando il panico.
 
 
 
Mozzali
 
 
Raffaele 6,5: Il pendolino delle Murge ha dato il suo massimo contributo giocando da portiere.
 
Michele 6,5: Molta volontà. Trascinatore sul piano psicologico per i suoi compagni. Qualche errore purtroppo in fase offensiva ha macchiato la sua prova.
 
Armando 6,5: In qualche occasione si è fatto scappare il suo diretto avversario. Poi, con qualche ruggito intimidatorio, ha preso in mano la situazione.
 
Pietro 7: Grintoso come non mai. E’ stato l’artefice della rimonta del Mozzali.
 
Andrea 7: Incontenibile. La sua velocità ha messo in seria crisi la difesa avversaria.
 
 

Sedicesima giornata

21 marzo 2011
Leggi gli articoli
 
Sedicesima Giornata
 
"Articolo redatto da Michele La Riccia"
 
 
 
Con una partita tatticamente perfetta lo Zenale si aggiudica la sedicesima giornata di campionato e agguanta, in testa alla classifica, un Mozzali bello a metà.
L’inizio della gara è stato caratterizzato da una fase di studio di entrambe le squadre. Infatti, nessuna delle due si è scoperta più di tanto, per non consentire all’avversario di agire in contropiede. Solo grazie ad un’autorete si è sbloccato il risultato. Un bolide da fuori area di Gigi veniva deviato da un piedino di Dino, che ingannava l’incolpevole portiere Nino. Dieci minuti dopo, il difensore Dino si faceva perdonare, realizzando il goal del pari. La specularità di entrambe le squadre fa in modo che nessuna delle due prenda il sopravvento sull’altra e il pari sembra essere il risultato più giusto. Un infortunio del gladiatore Corrado costringe il Mozzali a giocare, per cinque minuti, in inferiorità numerica, durante il quale subisce la rete dello svantaggio.
Gli uomini del capitano cominciano ad avvertire i primi scricchiolii e lo Zenale ne approfitta, facendosi molto pericoloso sotto porta. In otto minuti il Mozzali pareggia, subisce la rete dello svantaggio, pareggia ancora e subisce due reti. Il 5 a 3 dello Zenale costringe il Mozzali ad un gioco poco ragionato e confusionario. Il toro Bobo e il baby Vincenzo cominciano a bacchettare la retroguardia avversaria e, in sei minuti, una doppietta del salentino Bobo sembra stendere la capolista Mozzali. Sul 7 a 3, a partita ormai compromessa, viene fuori l’orgoglio degli uomini del capitano. Un pressing asfissiante costringe lo Zenale alla ritirata e a difendersi in trincea. Il mastino Pietro suona la carica con la sua forza fisica e Andrea, fino a quel momento latitante, comincia a mettere in crisi la difesa avversaria. Otto minuti di fuoco bastano agli uomini del capitano per siglare tre reti e solo il fischio finale nega al Mozzali una rimonta clamorosa.
A fine gara, il Mozzali non può far altro che mordersi le mani, per aver buttato alle ortiche la possibilità di allungare in classifica e non può far altro che condividere, per l’ennesima volta, il primato in classifica con gli eterni rivali dello Zenale.   
 
 
Ammoniti : Nessuno
 
 
 
 
 
 
                                                                                              
                                                                                        "Il difensore Gigi pronto ad impostare un'azione offensiva"
                                                                                                          Foto scattata da Curseri Fortunato
 
 
 
 
 
Le pagelle
 
Zenale
 
Nino 6,5: Ha dato sicurezza al reparto difensivo con le sue parate. Incolpevole sulle reti subite.
 
Domenico 7: Il solito trascinatore della squadra. Partita difensiva perfetta. Quella offensiva con qualche ombra.
 
Giuseppe 8: Una piovra. Bravissimo a soffocare le azioni offensive degli avversari e, nello stesso tempo, a proporsi in avanti con degli assist magici.
 
Dino 6: Ha fatto la sua onesta partita sulla fascia sinistra. Si è proposto poco in fase offensiva, badando soltanto a difendere.
 
Vincenzo 7: La sua forza fisica si è vista a centrocampo. Qualche errore in fase offensiva, ma grande dedizione e voglia di far bene in attacco.
 
Bobo 7: Quattro goal del toro salentino sono un biglietto da visita di tutto rispetto. Incontenibile.
 
 
Mozzali 
 
 
Roberto 5,5: Pesano come macigni i due errori commessi dall’uomo ragno.
 
Gigi 6: E’ partito alla grande, siglando anche la rete del momentaneo vantaggio della sua squadra. Con il passar del tempo, è calato notevolmente di rendimento.
 
Michele 7: Grande cuore, il capitano. Ha giocato benissimo in fase offensiva, siglando una tripletta.
 
Pietro 6,5: Il mastino ha messo in campo la solita aggressività. Qualche errore sotto porta ha macchiato la sua prova.
 
Corrado 5,5: Il gladiatore ha giocato bene fino a quando non ha subito l’infortunio. Poi, come un guerriero ferito, ha pian piano scemato il suo contributo fondamentale a centrocampo.
 
Andrea 5,5: Quando ha cominciato a giocare, ormai era troppo tardi. Evanescente per tutta la partita, tranne per i dieci minuti finali, quando ha dimostrato tutto il suo valore, siglando una doppietta.
 
 
Armando s.v.: Reduce da un raffreddore, è stato inserito in panchina. In campo si è sentita la mancanza del suo ruggito. 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Quindicesima giornata

14 marzo 2011
Leggi gli articoli
 
Quindicesima Giornata
 
Articolo redatto da Michele La Riccia
 
 
 
E’ bastata un’intuizione del mastino Pietro nei minuti finali dell’incontro, per avere la meglio su uno Zenale coriaceo.
Il Mozzali, a trazione anteriore, è sceso in campo con il chiaro intento di cancellare la pessima figura di quindici giorni fa. Si è trovato di fronte uno Zenale, in formazione di emergenza e con il toro Bobo a sopportare l’intero peso offensivo.
La difesa, composta dai due bronzi di Riace, Riccardo e Mimmo, è riuscita a reggere le fiammate offensive degli avversari e il ragazzino della primavera Vincenzo, con la complicità del toro salentino Bobo, ha concretizzato al massimo le palle goal che gli sono capitate tra i piedi.
Così, incredibilmente, lo Zenale è passato in vantaggio e che ha mantenuto per tutta la durata della partita.
Gli uomini del capitano Michele sono stati costretti ad inseguire. Tutte le buone occasioni create venivano fermate dal muro difensivo avversario. Il buon fraseggio e la velocità degli attaccanti non è stato concretizzato e il nervosismo in campo è cominciato ad aumentare.
Entrambe le squadre erano consapevoli che i tre punti in campo erano un fondamentale crocevia per la corsa verso il titolo e bisognava conquistarli.
E proprio la foga e la voglia di aggiudicarsi i tre punti ha indotto lo Zenale ad un imperdonabile errore, ossia quello di mandare in porta, a pochi minuti dalla fine dell’incontro, Bobo, il giocatore meno adatto per il ruolo da portiere.
L’astuto Pietro ha approfittato dell’errore fatale e  così da fuori area ha scoccato un tiro in porta, senza pretese, che si è andato ad insaccare in rete.
Gli ultimi minuti di gara sono stati un  vero e proprio assedio da parte dello Zenale, che ha sfiorato più volte il pari e, solo la bravura di Andrea, con la sua manina galeotta, ha impedito un pareggio che, francamente, lo Zenale, avrebbe ampiamente meritato.
 
 
 
Ammoniti: Nessuno
 
 
                                                                                              
 
                                                                                                   "Il capitano in un'azione pericolosa"
                                                                                                    Foto scattata da Curseri Fortunato
 
 
 
 
Le pagelle
 
 
 
Zenale
 
Riccardo 7: Ha disputato una gara arcigna. Molto bravo a chiudere ogni varco aperto nella sua difesa.
 
Mimmo 8: Tutto grinta e cuore. La roccia non ha sbagliato niente. Insuperabile in difesa e propositivo in fase offensiva.
 
Gigi 6,5: Ha coperto bene la fascia sinistra. Ha badato solo a difendere, proponendosi poco in avanti e, quando lo ha fatto, ha commesso degli errori.
 
Vincenzo 6,5: Ha giocato bene la parte iniziale dell’incontro. Poi, piano piano, il fiato lo ha tradito e alla lunga  la sua tenacia si è spenta.
 
Bobo 6,5: Ha cercato di essere utile con i suoi assist. Ha messo lo zampino su qualche rete, ma da solo in avanti non poteva fare molto.
 
 
 
 
Mozzali
 
Michele 6,5: Ha spronato per tutta la gara i suoi compagni. Ha giocato una buona gara difensiva con qualche errore in fase offensiva.
 
Armando 7: Grande esperienza. Ha marcato alla perfezione il suo diretto avversario.
 
Pietro 7 : E’ partito male, giocando senza mordente e in maniera superficiale. Poi, quando ci ha messo la grinta, è stato l’uomo fondamentale per la vittoria.
 
Corrado 7: Il guerriero ha fatto sentire il suo peso a centrocampo. Ha giocato in maniera diligente sia in fase offensiva che in quella difensiva, dando una mano quando bisognava difendere. Qualche piccolo errore in fase di copertura ha macchiato la sua brillante prova.
 
Andrea 7: E’ stato grande quando ha giocato da portiere. Due magici interventi nei minuti finali dell’incontro hanno regalato i tre punti alla sua squadra.
 

Quattordicesima giornata

27 febbraio 2011
Leggi gli articoli
 
 
Quattordicesima Giornata
 
Articolo redatto da Michele La Riccia
 
 
 
 
 
Non poteva andare diversamente l’esito dell’incontro della quattordicesima giornata. Lo Zenale non ha sbagliato niente. Sapeva che sarebbe bastato un gioco semplice e metodico, per avere la meglio su un Mozzali, sceso in campo in formazione di emergenza e senza un attaccante pronto a punzecchiare.
Palla al centro, fischio d’inizio e, al primo affondo, il cobra serve Bobo che gonfia la rete. Preludio amaro per il Mozzali che ha provato a fare la sua onesta partita, ma senza nessun portatore di palla, ogni azione che nasceva andava a spegnersi inesorabilmente a centrocampo.
I giallo neri non hanno mai commesso l’errore di strafare, hanno giocato con la massima concentrazione, affidandosi all’estro del cobra e al toro salentino Bobo. Verso la fine dell’incontro, solo la pietà dello Zenale di non voler infierire ha concesso al Mozzali di terminare la partita con un passivo già imbarazzante.
 
Ammoniti: Bobo (Zenale), Biagio (Zenale)
 
 
 
 
 
                                                                                          
                                                                            "Il duello tra il toro salentino Bobo e il leone siculo Armando"
                                                                                               Foto scattata da Curseri Fortunato 
 
 
 
 
Le pagelle
 
 
Zenale
 
 
Biagio 6,5: Tutto sotto controllo per il difensore camomilla. E’ stato bravo nell’ impostare tutte le azioni dello sua squadra.
 
Domenico 7: Partitella di allenamento per la roccia della fascia destra. Le puntatine sporadiche degli avversari sono apparse un solletico per Attila.
 
Giuseppe 6,5: Molto bravo a far girare la palla. Si è proposto bene a centrocampo ed è stato bravo a scalare in difesa.
 
Amico di Giuseppe 6,5: A centrocampo ha avuto vita facile. Ha fornito una miriade di palloni agli attaccanti, togliendosi lo sfizio, ogni tanto, di realizzare qualche rete.
 
Bobo 7: Come un toro infuriato ha seminato il terrore in area di rigore. Il suo stato di grazia continua ancora.
 
Giosuè 7,5: Lotta impari tra il cobra e la difesa avversaria. Ha fatto quello che ha voluto.
 
 
 
 
Mozzali
 
 
Roberto 6 : Non ha poteri magici. Ha fatto quello che ha potuto. Incolpevole sulle reti subite.
 
Gigi 5,5: Ha cominciato bene, realizzando l’unica rete della sua squadra. Con il passar del tempo, però, è andato in affanno.
 
Raffaele 5,5: Deficitario di fiato e di ritmo partita nelle gambe. Non poteva dare di più il pendolino delle Murge.
 
Armando 6: Il ruggito del leone si è sentito poco. In ogni caso, la sua esperienza ha limitato i danni.
 
Michele 5,5: Ha cercato di dare quadratura a centrocampo senza mai riuscirci. Ha palesato volontà, grinta e impegno, ma il muro eretto dagli avversari era invalicabile.
 
Corrado 6: Il solito impegno. Il gladiatore ha combattuto da solo sul fronte offensivo, ma non essendo Robocop, a lungo andare non ha retto l’enorme peso accollatosi. 
Realizzato con SitoInternetGratis :: Fai una donazione :: Amministrazione :: Responsabilità e segnalazione violazioni :: Pubblicità :: Privacy