Fotogallery

Guestbook

Philipler
01/04/20, 10:12
Autodesk Building Design Suite Premium 2017 64 bit 3DQuickPress 6 mejor precio Steinberg nuendo 4 3 low price Buy Vmware Workstation 14 Cheap windows 10 pro oem activeren office 2016
EdwardLet
01/04/20, 09:05
безукориз ненный сайт http: //4xcasino. ru
Davidfoots
01/04/20, 05:46
профилакт ика сахарного диабета - симптомы вагинита, симптомы псориаза
Tygogis
01/04/20, 04:08
По моему мнению Вы не правы. Я уверен. Давайте обсудим.
ThomasThari
31/03/20, 23:32
[url=http: //medrx. eu/]http: //medrx. eu/[/url] vuffiliere
Keithbliva
31/03/20, 22:49
Лечите дома за копейки Коронавир ус и и др. любые вирусы, грипп https: //www. youtube. com/watch? v=4uYdDIKiLBA с помощью соли, кислоты и уксуса
viviantg1
31/03/20, 22:43
Teen Girls Pussy Pics. Hot galleries http: //babygown. bloglag. com/? rebekah great porn no viruses teen porn picsa free xxx porn piercing golden lady porn belfast porn website
DwayneZerry
31/03/20, 21:20
Узнать задолженн ость по налогам онлайн налоговая сайт
vezlmij
31/03/20, 16:23
https: //www. instagram. com/batmanapollo/ - Психолог онлайн https: //www. instagram. com/batmanapollo/ Психолог онлайн
naiykkl
31/03/20, 16:15
https: //www. instagram. com/batmanapollo/ - Психолог онлайн https: //www. instagram. com/batmanapollo/ Психолог онлайн
uemtiag
31/03/20, 15:54
https: //www. instagram. com/batmanapollo/ - Психолог онлайн https: //www. instagram. com/batmanapollo/ Психолог онлайн
mudfjlb
31/03/20, 13:25
https: //www. instagram. com/batmanapollo/ - Психолог онлайн https: //www. instagram. com/batmanapollo/ Психолог онлайн
yimpnib
31/03/20, 13:08
https: //www. instagram. com/batmanapollo/ - Психолог онлайн https: //www. instagram. com/batmanapollo/ Психолог онлайн
bbcednj
31/03/20, 13:06
https: //www. instagram. com/batmanapollo/ - Психолог онлайн https: //www. instagram. com/batmanapollo/ Психолог онлайн
muxvgukgo
31/03/20, 11:00
Годнота спасибо _________________ Еволве рп как поднять денег в казино

ottava giornata-partita sospesa

7 novembre 2010
Leggi gli articoli
Ottava giornata - Partita sospesa
 
Articolo redatto da Michele La Riccia
 
 
Una partita così entusiasmante non meritava di essere interrotta a venticinque minuti dalla fine dell’incontro.
In campo si è visto un calcio di altissimo livello, con due squadre corte e accorte in ogni reparto. Il tatticismo sfrenato ha indotto entrambe le squadre ad attuare un gioco di prima, per non dare tempo all’avversario di ragionare.
Al quindicesimo del primo tempo, un’ incursione dalla fascia destra di Andrea trova impreparato il portiere avversario, ma l’arbitro annulla per un sospetto fuori gioco di Bobo. Dal goal mancato si va al goal subito, cinque minuti dopo, grazie ad una rete non irresistibile, per la verità, del cobra.
Gli spazi ridotti non danno sfogo agli attaccanti e così, il gladiatore Corrado pensa bene di tentare dei tiri da fuori area. Infatti, uno dei suoi bolidi, destinato ad andare fuori dallo specchio della porta, viene cambiato di direzione, grazie allo zampino del toro Bobo, che regala il pari al Mozzali. Dieci minuti dopo, un guizzo in area di rigore del furetto Sergio trova la manina galeotta del capitano Michele e l’arbitro assegna la massima punizione. Il penalty viene magistralmente realizzato dal cobra. Non passa molto tempo e Gigi, nel commettere l’unico errore della sua gara, si fa soffiare un pallone dal cobra che si invola, tutto solo, verso l’area di rigore avversaria e, con una magia, supera l’incolpevole Roberto. Il Mozzali, però, non ci sta a perdere e, con rabbia, si spinge in avanti per cercare di riaprire l’incontro. Dopo vari tentativi e dopo aver rischiato parecchio il quarto goal, un contrasto tra la gazzella Andrea e il portiere avversario nell’aria piccola fa assumere alla palla una strana traiettoria, la quale, dinanzi alla linea di porta, improvvisa la danza del bunca bunca prima di insaccarsi in rete.
Sul 3 a 2, l’incontro sembra aperto ad ogni risultato. Le due squadre danno origine ad un’autentica battaglia in campo. Purtroppo, un’invasione scellerata di qualche facinoroso ha rovinato il magnifico spettacolo e, quando l’arbitro decide di sospendere l’incontro, vi è solo l’amarezza di aver rovinato un qualcosa di bello, di sublime, simile alla sensazione che si prova un attimo dopo aver raggiunto un orgasmo.
 
 
Ammoniti: Domenico (Zenale); Michele (Mozzali)
 
 
 
 
 
                                                                                                        
                                                                                                                "Una rapida ripartenza del Mozzali"
                                                                                                                Foto scattata da Curseri Fortunato
 
 
 
 
Le pagelle:
 
Zenale
 
Riccardo 6: Ha avuto qualche momento di sbandamento, poi ha preso le misure sul suo avversario ed ha giocato bene.
 
Domenico 6,5: Ha giocato un po’ contratto, badando più a difendere che a offendere, dando solidità alla difesa.
 
Giuseppe 6,5: La primavera dai piedi vellutati è stata schierata da terzino sinistro, con compiti di punzecchiare, di tanto in tanto, in avanti. Ha fraseggiato bene con il reparto offensivo.
 
Sergio 6,5: La qualità a centrocampo si è vista. Come un metronomo, ha scandito i tempi giusti a centrocampo.
 
Giovanni 6,5: Il bomber ha duettato bene con il compagno di reparto, ma non ha avuto vita facile.
 
Gennarino 6: Molto impegno, ma poco concreto in area di rigore.
 
Cobra 7: Si è visto poco, ma le poche palle che ha avuto le ha concretizzate al massimo, siglando una tripletta.
 
 
Mozzali
 
 
Roberto 6,5: E’ stato autore di ottimi interventi. Nulla ha potuto sulle reti subite.
 
Gigi 6: Ha coperto benissimo la fascia destra. La sua bella prova è macchiata dall’errore che ha causato la terza rete per gli avversari.
 
Michele 6: Schierato da terzino sinistro, il capitano ha svolto bene la fase difensiva, ma la fase offensiva è stata macchiata da qualche errore di troppo.
 
Armando (senza voto): Si è infortunato nei primi minuti di gioco e ha dovuto abbandonare il campo.
 
Pietro 6,5: E’ sceso in campo in non perfette condizioni fisiche. Ha giocato da difensore centrale attuando un gioco semplice, ma nello stesso tempo, aggressivo.
 
Corrado 6,5: Ha combattuto parecchio a centrocampo, dando e prendendo colpi. Pronto a difendere in caso di bisogno, scaltro nell’offendere, quando bisognava innescare il contropiede.
 
Bobo 6,5: Il toro è stato molto abile nel procurarsi spazio in area. In alcune occasioni non ha avuto la prontezza di mandare la palla in rete.  
  
Andrea 7: Il suo movimento da destra a sinistra ha causato dei seri problemi agli avversari.

Settima giornata

30 ottobre 2010
Leggi gli articoli
Settima giornata
 
Articolo redatto da Miclele La Riccia
 
 
La netta vittoria dello Zenale porta serenità ed entusiasmo all’ambiente, ma soprattutto la certezza che questo campionato non è ancora chiuso.
Dopo le belle partite disputate senza raccogliere quanto seminato, oggi si è visto uno Zenale concreto che ha vinto meritatamente l’incontro. E’ bastata un’ impostazione di gioco meno aggressiva e più ragionata e lo stato di grazia degli uomini simbolo hanno fatto poi la differenza.
Il Mozzali, invece, è stato bello soltanto la prima frazione di gioco, attuando il solito gioco arroccato in difesa per poi, improvvisamente, pungere con delle rapide ripartenze. Purtroppo, nel momento più delicato della partita, troppi errori del reparto difensivo hanno compromesso l’esito dell’incontro.
Infatti, a trenta minuti dalla fine del match, lo Zenale, con tre reti siglate in tre minuti, ha virtualmente chiuso l’incontro. Poi, gli è bastato controllare le avanzate scoordinate degli avversari, per bastonarli con dei micidiali contropiedi.
Il Mozzali resta al comando della classifica, ma da stasera lo Zenale è dietro l’angolo e mette paura.
 
Ammoniti : nessuno
 
 
                                                                                              
 
                                                                                                "Un'azione impostata dal difensore Gigi"
                                                                                                   Foto scattata da Curseri Fortunato
 
Le pagelle
 
Zenale
 
Biagio 6,5: Ha avuto filo da torcere con il diretto avversario. In alcuni frangenti dell’incontro ne è uscito vincitore, in altri ne è uscito sconfitto.
 
Domenico 6,5: Non ha avuto vita facile sulla fascia destra, ma si è fatto rispettare.
 
Sergio 7: Dopo le brutte prove degli ultimi incontri, il furetto ha giocato a grandi livelli. Abile a smistare palle goal per gli attaccanti.
 
Cobra 7 : Il cobra è tornato a far male. I suoi morsi sono stati letali.
 
Bobo 6,5: Dopo le ultime prove abbacchiate, il toro è tornato ad incutere timore in area di rigore. E’ stato molto abile a creare varchi con il suo gioco di sponda per i suoi compagni ed è stato uno spietato finalizzatore. 
 
 
 
Mozzali
 
 
Roberto 6,5: Ha fatto il suo dovere anche se, su qualche rete subita, c’è il suo zampino.
 
Gigi 6,5: Ha dovuto fare gli straordinari sulla sua fascia, per tenere a bada il suo diretto avversario. E’ stato molto attento a svolgere i compiti difensivi.
 
Michele 5: La grinta non gli manca, la qualità neanche, ma gli erroracci in fase offensiva pesano come macigni e, soprattutto, non sono degni di un capitano.
 
Armando 6: Ha sofferto un po’ il leone, anche perché, di fronte, si è trovato un toro scatenato.
 
Corrado 7: E’ stata una partenza a razzo, la sua. Aveva su di sé tutto il peso dell’attacco. Da solo, purtroppo, non si va molto lontano, ma la sua prova è stata degna di un campione.   
 
 
 
 
 
                                                                                                 
                                                                                                                                       

Sesta giornata

24 ottobre 2010
Leggi gli articoli
Sesta giornata
 
Articolo redatto da michele La Riccia
 
 
La capolista Mozzali cade sotto i colpi dello Zenale, dopo aver accarezzato il sogno di realizzare un autentico miracolo.
Infatti, dopo il forfait della gazzella Andrea, il Mozzali, trovandosi senza attaccanti, ha dovuto rivedere l’assetto in campo, schierando una squadra catenacciara, pronta a non subire la goleada degli avversari scesi in campo in formazione completa. Il forcing dello Zenale, però, ha prodotto molto gioco, che non ha quasi mai trovato sbocco in aria di rigore, grazie alla difesa scaltra e concentrata del Mozzali.
La regola delle squadre catenacciare è sempre la solita: difendi e difendi, ma alla fine il golletto ci scappa sempre.
Infatti, l’indemoniato Gennarino, approfittando di uno dei pochi errori della difesa avversaria, viene a trovarsi da solo dinanzi all’uomo ragno che, con un tunnel va a perforare la ragnatela, siglando il vantaggio dello Zenale.
La pronta reazione del Mozzali è immediata. Un pallone ben calibrato, fuori dall’area di rigore da un calcio d’angolo senza pretese, battuto dal gladiatore Corrado, giunge tra i piedi del capitano Michele, solo in mezzo a quattro avversari, che scocca un fendente, che si colloca alle spalle del portiere. Cinque minuti più tardi, una delle rare azioni di contropiede viene magnificamente conclusa dal mastino Pietro che, con un gran bolide, trova impreparato il portiere.
Il Mozzali si trova incredibilmente in vantaggio, dopo aver sofferto per lunghi tratti l’aggressività dello Zenale.
Dopo dieci minuti, sempre il solito Gennarino agguanta il pari con un goal fotocopia di quello realizzato precedentemente.
Per lunghi tratti si gioca con il solito tema tattico: il Mozzali arroccato in difesa per difendere il pari e lo Zenale per cercare di siglare il goal della vittoria.
Il miracolo della capolista viene vanificato in cinque minuti sciagurati. Infatti, il leone Armando, nel tentativo di rinviare la palla il più lontano possibile dall’area di rigore, va ad inventare un tiro che si insacca all’incrocio dei pali della porta difesa dal suo portiere. Un minuto più tardi, il capitano Michele si fa soffiare una palla a due passi dalla sua porta e il cobra non lo perdona. Il 4 a 2 stronca le gambe al coriaceo Mozzali che, prima di capitombolare, subisce un’altra tegola con l’infortunio al mastino Pietro e, in inferiorità numerica, subisce il quinto goal con una perla del levriero Gennarino.
 
Ammoniti: Bomber (Zenale)
 
 
 
                                                                                           
                                                                                       "L'azione della prima rete realizzata da Gennarino"
                                                                                                   Foto scattata da Curseri Fortunato
 
 
 
 
Le pagelle
 
 
Zenale
 
 
Biagio 6,5: Partita di ordinaria amministrazione. Non avendo avversari nel suo raggio di azione, non ha dovuto fare straordinari.
 
Riccardo 6,5: Ha controllato, senza aver problemi, l’attaccante avversario.
 
Domenico 6,5: Non dovendo controllare più di tanto la fascia destra difensiva, ha giocato prevalentemente da ala destra.
 
Bomber 6,5: Ha giocato da mediano, cercando di far girare il più possibile la palla, per mettere in condizioni ottimali i suoi compagni in area di rigore. Non sempre gli è riuscito tale schema.
 
Sergio 6: Il folletto si è dato da fare, ma, ultimamente, sta giocando al di sotto delle sue possibilità.
 
Cobra 6: Non è il solito Cobra della passata stagione. E’ stato un po’ impreciso e poco servito.
 
Gennarino 7: Ha giocato con rabbia. Ha avuto sui piedi poche palle da goal, ma, a differenza delle partite precedenti, questa volta le ha messe dentro.
 
 
 
Mozzali
 
 
Roberto 7: Ha fatto il suo dovere. Incolpevole sulle reti subite.
 
Pietro 7: Il mastino ha sfoggiato la solita partita grintosa. Magnifico sia in fase offensiva sia in fase difensiva.
 
Gigi 6,5: Ha badato a difendere la sua fascia di competenza. Non ha sbagliato niente.
 
Armando 5,5: Il leone Armando ha ruggito fino alla sciagurata autorete.
 
Michele 5: Ha dato grinta ai suoi compagni, ma l’errore madornale sul finale dell’incontro non è degno di un capitano.
 
Corrado 7: Il gladiatore si è battuto a centrocampo da campione. Ha lottato sempre in inferiorità numerica a centrocampo e, nonostante ciò, è stato la spina nel fianco degli avversari.
          
Bobo 5,5: Ha ricevuto pochi palloni giocabili. Le sue caratteristiche non sono adatte per un gioco di contropiede e, quindi, le attenuanti le ha tutte.

Quinta giornata

17 ottobre 2010
Leggi gli articoli
Quinta giornata
 
Articolo redatto da Michele La Riccia
 
 
 
Doveva essere la partita del riscatto per lo Zenale, dopo le belle prove disputate negli incontri precedenti, ma la troppa voglia di fare bene è stata come una lama a doppio taglio. Infatti, non ha fatto i conti con l’agilità dei gemelli del goal del Mozzali: la gazzella Andrea e il gladiatore Corrado hanno potuto fare il bello e il cattivo tempo, grazie agli enormi spazi che i difensori avversari gli hanno concesso.
Comunque, le battute iniziali dell’incontro lasciavano presagire un risultato diverso da quello che si è maturato alla fine del match. L’aggressività dello Zenale ha costretto agli straordinari i difensori del Mozzali, che hanno chiuso ogni varco alle furie degli avversari e solo una sfortunata autorete del leone Armando ha concesso il giusto premio agli sforzi offensivi degli uomini, capeggiati dal capitano Attila.
L’incidente di percorso non scoraggia d’animo i giocatori del Mozzali. Con rapidi capovolgimenti di fronte, trovano prima il pari con Andrea e poi il vantaggio con Corrado.
Il resto dell’incontro è un monologo. Lo Zenale, con la mentalità di un mulo, si butta a capofitto in avanti e il Mozzali non deve far altro che attendere il momento giusto per il micidiale contropiede e, al triplice fischio finale, al bomber e company non resta altro che leccarsi le ferite per il pesante passivo subito.
 
Ammoniti: Bomber (Zenale)
 
 
 
                                                                                              
                                                                                                                "Il cobra in azione"
                                                                                                   Foto scattata da Curseri Fortunato
 
 
 
Le pagelle
 
 
Zenale
 
Domenico 6: Ha combattuto da solo in difesa. Qualche errore in fase offensiva gli ha macchiato la gagliarda prova.
 
Sergio 5,5: Il furetto non ha dato il meglio di sé, anche perché è stato schierato da difensore centrale, ruolo a lui non congeniale.
 
Bomber 5,5: Schierato da mediano, non ha potuto dare il suo contributo letale per gli avversari.
 
Gennarino 5,5: E’ stato servito poco e, qualche palla sottorete, l’ha clamorosamente sciupata.
 
Giosuè 6: Molto movimento del cobra, ma accerchiato dagli avversari non è riuscito a mordere in maniera letale come nella passata stagione.
 
Bobo 5,5: Molto impreciso il toro. Non è mai riuscito a fraseggiare con i suoi compagni.
 
 
 
 
 
Mozzali
 
 
Roberto 7,5: L’uomo ragno si è esibito con dei voli in aria tali da fare invidia alle frecce tricolori.
 
Gigi 7: In fase difensiva non ha sbagliato nulla. Ha attuato un gioco grintoso e prolifico.
 
Michele 6: Schierato da terzino sinistro, si è limitato a curare la fascia di competenza. Nelle ripartenze ha peccato di imprecisione.
 
Armando 6: Un infortunio lo ha costretto ad abbandonare il terreno di gioco. Giusto il tempo di siglare una sfortunata autorete.
 
Biagio 6,5: Ha sostituito in maniera impeccabile nelle retrovie il leone Armando. Qualche volta si è dimenticato del suo ruolo, buttandosi in avanti per cercare gloria, ottenuta per’altro siglando una rete magistrale.
 
Corrado 7: Instancabile corridore, è stato eccellente sia in fase di copertura sia in fase offensiva.
 
Andrea 7: Ha eseguito un autentico ballo della taranta. Mai immobile, ha sfrecciato sia dalla parte destra del campo sia dalla parte sinistra. E’ stato autore di tre reti.
Realizzato con SitoInternetGratis :: Fai una donazione :: Amministrazione :: Responsabilità e segnalazione violazioni :: Pubblicità :: Privacy