Fotogallery

Guestbook

ikeepzi
16/02/20, 23:02
Амундсен фильм 2020 смотреть онлайн русский.
zuqmizz
16/02/20, 22:56
Скажене Весiлля 2 2020 смотреть онлайн бесплатно 1080.
serialank
16/02/20, 22:56
http: //tvrv. ru/serial-video-fi lm-online/Nesladko e-predlojenie-Neso lodka-propoziciya- 1-Sezon-1-seriya
ybxnkrf
16/02/20, 22:41
Добро пожаловат ь в Акапулько 2020 смотреть онлайн hd 720.
uaorccj
16/02/20, 22:39
Гуцулка Ксеня 2020 смотреть онлайн полностью .
serialbfw
16/02/20, 21:33
http: //tvrv. ru/serial-video-fi lm-online/Triada-1 -Sezon-16-seriya
kolyaadrov
16/02/20, 21:06
Доска объявлени й. www. matrixboard. ru. Разместит ь объявлени я бесплатно . Доска с бесплатны ми объявлени ями.
pikbagr
16/02/20, 20:38
[url=https: //imdb1. ru/] Хорошие мальчики 2020 смотреть онлайн 720. [/url]
xqxicbc
16/02/20, 20:17
Вий 2. Тайна Печати дракона 2020 смотреть онлайн русский.
hzpyiyi
16/02/20, 20:15
Загадочно е убийство 2020 смотреть онлайн качество 1080.
serialiao
16/02/20, 20:13
http: //tvrv. ru/serial-video-fi lm-online/Chukur-1 -Sezon-87-seriya
krivodimitry
16/02/20, 20:06
Массаж классичес кий и эротическ ий. Секреты эротическ ого массажа. Эротическ ие фантазии. tantra64. ru. Массаж для пар, боди массаж. tantra64. ru
serialgwi
16/02/20, 18:54
http: //tvrv. ru/serial-video-fi lm-online/Patriot- Patriot-2-Sezon-1- seriya
kirillvovva
16/02/20, 18:32
Как развивать творчеств о. Техническ ие навыки. Прототипы и конструкц ии авто. www. freshdesigner. ru
gctpmsp
16/02/20, 18:12
Кошки 2020 2020 смотреть онлайн +в hd 1080.

Ventiseiesima giornata

7 giugno 2010
Leggi l'articolo
 
 Articolo sulla ventiseiesima giornata
 
redatto da Michele La Riccia
 
L’ultima giornata di campionato conferma lo strapotere dello Zenale che liquida un Mozzali volenteroso, sprecone e sfortunato. Infatti, sono bastati cinque minuti di follia ad inizio gara, per trovarsi con un passivo di quattro reti. Lo Zenale, a quel punto, ha controllato la gara senza mai subire il gioco degli avversari, non perdendo mai la concentrazione e sfoggiando belle giocate di prima.
 
Non ha avuto rivali la capolista! Ha condotto il campionato sempre in testa alla classifica, capace di realizzare 58 punti su 78 disponibili. Ha attuato un calcio champagne con giocate veloci, trasformando il solito modulo offensivo in un modulo difensivo stile catenaccio puro in caso di bisogno. Il gioco roccioso dei difensori è stato sempre accompagnato dal gioco ragionato a centrocampo e da quello rapido degli attaccanti. Il giusto connubio per una squadra vincente.
Gli eroi del primo storico scudetto dello Zenale rimarranno indelebili nella memoria dei tifosi, che hanno sempre incitato i loro beniamini e l’urlo liberatorio, al triplice fischio finale dell’ultima gara di campionato, ha il gusto di un’impresa magica.
La costruzione del percorso che ha portato il tricolore in casa Zenale è dovuto alla solidità difensiva di Di Lauro Domenico, nei panni del condottiero Attila, che ha organizzato una retroguardia stile bunker. Gli hanno dato una mano il rude difensore Nicola, arcigno sui temibili attaccanti avversari e Riccardo, potente e grezzo difensore centrale. Il piccolo, ma grande genio Sergio, è stato l’artefice della creazione di un solido e agile centrocampo, pronto a dettare i tempi come un metronomo. Laddove non sono riusciti a passare gli agili attaccanti, ci ha pensato il carro armato del salento Bobo, incuneandosi come un toro nelle difese ermetiche avversarie. In aggiunta, l’estro del bomber, genialità e sregolatezza in campo, è stato capace, con i suoi piedi, di disegnare traiettorie balistiche raffinate. Il levriero Gennarino , il napoletano verace, entrato a far parte del gruppo negli ultimi incontri, ha siglato reti che sono state come la pummarola n’goppa sulla pizza e, per concludere, il cobra, l’extraterrestre, la scheggia impazzita, che, con le sue reti, è stato capace di cambiare le sordi di tanti incontri.
Magico Zenale!!!!!!!!
 
 
Ammoniti : Biagio (Zenale)
 
 
 
 
              
 
 
"F.C. Zenale vincitore del campionato 2009-2010"
Foto scattata da Curseri Fortunato
 
 
                                                                   
 
 
"Scudetto 2009-2010: F.C. Zenale campione d'Italia"
Foto scattata da Curseri Fortunato
 
 
 
 
 
Le pagelle
 
Zenale
 
Mimmo 7: Partita di normale amministrazione per il condottiero Attila. Ha messo paura a chiunque si aggirasse nella sua zona di competenza.
 
Biagio 7: Il gatto sornione ha giocato una gara tranquilla. Non è mai andato in affanno ed ha controllato, senza avere seri grattacapi, il suo diretto avversario.
 
Sergio 7: Ha giocato da difensore aggiunto per esigenze tattiche. Ha sofferto un po’ il caldo afoso, ma le sue giocate di classe hanno dato freschezza alla manovra offensiva.
 
Gennarino 7: Solito movimento senza palla. Si è fatto trovare sempre pronto negli ultimi metri per indirizzare la palla in rete.
 
Bomber 7,5: Ha messo in mostra tutto il suo talento. Dribbling raffinati, scambi veloci, estro e fantasia.
 
Giosuè 7,5: Il cobra non perdona. Scruta, punta l’avversario, parte in quarta con i sui dribbling e, sotto porta, sferra i suoi morsi letali.
 
 
Mozzali
 
Gigi 6: I suoi primi dieci minuti sono da dimenticare. Poi, pian piano prende coraggio e disputa una buona gara.
 
Armando 7: Il leone ha dovuto lavorare parecchio per fermare le sfuriate offensive degli avversari. Il suo ruggito ha limitato i danni, ma le gazzelle avversarie erano troppo veloci.
 
Raffaele 6: Forse per colpa del caldo, il pendolino delle murge non ha spinto più di tanto sulla fascia avversaria. Ha eseguito una buona gara difensiva e una gara offensiva meno brillante.
 
Pasquale 6,5: Il giocatore della primavera, buttato nella mischia per l’ultima di campionato, ha dimostrato di avere personalità. Si è spinto in avanti senza timore reverenziale. Ha eseguito delle buone giocate, siglando un paio di reti. Qualche volta non ha effettuato i compiti affidateli dal mister, ma il ragazzo ha la stoffa di un campione.
 
Michele 6: Ha giocato a ridosso dell’unica punta schierata in campo. Ha cercato più volte la via della rete, ma un po’ per sfortuna, un po’ per suo demerito, non è riuscito mai a mettere la palla dentro la porta avversaria. Comunque, ha sfoggiato la sua solita grinta in campo.
 
Corrado 6,5: Ha dovuto fare tutto da solo in attacco. L’impresa era ardua. Ha provato a sfondare la difesa avversaria, ma alla fine, sfinito, ha dovuto arrendersi.
 
 
 
 

Venticinquesima giornata

30 maggio 2010
Leggi l'articolo
 
Articolo sulla venticinquesima giornata
 
redatto da Michele La Riccia
 
 
 
 
Seppur a fatica, lo Zenale mette nel suo sacco l’ennesima vittoria. Non è stato facile domare un Mozzali volenteroso, che si è battuto fino alla fine, con l’intento di chiudere con dignità la sua stagione fallimentare. La capolista, scesa in campo con la solita formazione propensa al gioco veloce che, come da schema collaudato, serve per far correre a vuoto gli avversari, ha avuto non pochi grattacapi per scardinare la ragnatela attuata dal Mozzali con il capitano, Biagio e Corrado, pronti a creare un rombo a centrocampo in fase di non possesso di palla e i due difensori Gigi e Raffaele, pronti a proporsi sulle fasce. Purtroppo, l’attacco sterile proposto dal mago Giovanni e dalle avanzate del gladiatore Corrado, ha vanificato l’ottimo gioco prodotto fino alla trequarti di campo.
Lo Zenale, comunque, non è stato a guardare, ma ha giocato alla pari in tutti i reparti. La differenza sostanziale, rispetto agli avversari, è stata quella di capitalizzare al massimo le occasioni da rete che ha avuto e, a dirla tutta, la giornata storta del cobra (spesso in ombra) è stata compensata dalla grande prova del bomber che, ricordandosi di essere stato in passato un grande goleador, ha siglato cinque reti, l’ultima delle quali degna del più bel quadro dipinto da Picasso.
 
Ammoniti : Il bomber (Zenale)
 
 
 
 
                                                                                                     
 
 
                          "Il duello tra Raffaele, il pendolino delle murge, e Mimmo la roccia, in una delle tante azioni sulla fascia sinistra".
                                                                           Foto scattata da Curseri Fortunato
 
 
 
 
 
Le pagelle:
 
 
 
Zenale
 
Gennarino 7: Ha giocato da portiere gran parte della sua partita, ma le cose migliori le ha fatte vedere giocando da attaccante. La sua rapidità e il suo movimento senza palla ha creato dei seri grattacapi alla difesa avversaria.
 
Mimmo 7: Il solito giocatore roccioso, insuperabile in difesa, sprecone sotto rete. D’altronde, i suoi piedi non sono quelli di un goleador.
 
Nicola 6,5: La sua bella prestazione è stata macchiata da un’autorete stile “mai dire goal”.
 
Sergio 6,5 : Ha giocato da grande campione a centrocampo. Il direttore di orchestra ha sfoderato qualche nota stonata, che non è degna del suo repertorio. Infatti, un giocatore della sua classe non può cimentarsi in situazioni di ostruzione, con il chiaro intento di fermare gli avversari diretti a rete.
 
Bomber 7,5: Il bomber è tornato ad essere un goleador come ai vecchi tempi. Era da tempo che non si vedevano le sue giocate raffinate.
 
Giosuè 6,5: Stranamente, si è aggirato nelle zone di centrocampo, lontano dalla porta avversaria. Non è stato micidiale come in altri incontri anzi, spesso, si è dato per latitante.
 
 
 
 
Mozzali
 
Biagio 6,5: Il gatto sornione ha giocato una partita perfetta dal punto di vista tattico, facendo da collante tra la difesa e il centrocampo. Dal punto di vista della velocità di manovra, spesso, non si è fatto trovare pronto.
 
Gigi 6,5: Ha coperto magnificamente la sua fascia di competenza. Ha attuato un gioco semplice e redditizio. Qualche piccolo errore in fase di impostazione dell’azione ha macchiato la sua bella prova.
 
Raffaele 6,5: Il pendolino delle murge ha eseguito alla perfezione le consegne affidateli. Ha giocato benissimo in fase difensiva, ma in fase offensiva non è riuscito a concretizzare le occasioni da rete che gli sono capitate trai suoi piedi.
 
Armando 7: Un leggero infortunio ha ferito, ma non abbattuto, il grande leone. La sua esperienza ha dato equilibrio al reparto difensivo.
 
Michele 7: Solite urla in campo per cercare di spronare la sua squadra. Ha combattuto ininterrottamente a centrocampo e, in alcuni frangenti della gara, ha avuto la meglio.
 
Corrado 5,5: Solita partita generosa. Ha giocato bene a centrocampo, ma non è riuscito a mettere dentro la porta avversaria una miriade di palloni.
 
Giovanni 5,5: Si è impegnato parecchio. I suoi dribbling sono stati ubriacanti per gli avversari, ma nel momento in cui doveva essere concreto, non è riuscito, pur avendo avuto sui suoi piedi un’infinità di palloni, a gonfiare la rete

Ventiquattresima giornata

25 maggio 2010
Leggi l'articolo
 
 Articolo sulla ventiquattresima giornata
 
redatto da Michele La Riccia
 
 
 
 
A causa di uno sciopero della testata giornalistica sportiva, l’articolo sulla ventiquattresima giornata viene pubblicato in forma ridotta e senza le pagelle.
 
 
 
 
 
 
Un Mozzali tanto bello quanto sprecone butta alle ortiche una vittoria nei minuti finali. A rovinargli la festa ci pensa un indemoniato cobra che, con una rete dopo l’altra, ha annichilito la difesa avversaria. Lo Zenale, con lo scudetto messo in cassaforte, è sceso in campo con l’intento di chiudere alla grande la sua stagione. Infatti, ha attuato il solito gioco di prima imponendo un pressing asfissiante a centrocampo. Dopo essere passata in vantaggio, ha dovuto fare i conti con un volitivo Mozzali che, pian piano ha preso possesso del centrocampo ed ha cominciato la sua rimonta. Il Mozzali, effettuato il sorpasso e con un attivo di tre reti, invece di arroccarsi in difesa per un più produttivo contropiede, ha continuato a giocare a viso aperto e, nei minuti finali, gli ampi spazi che ha lasciato per l’avvoltoio Giosuè gli sono risultati fatali e paragonabili a dei fulmini a ciel sereno.
 
 
 
 
                                                                                                     
                                                                                    "Biagio, il gatto sornione, in una rapida azione di contropiede"
                                                                                                         Foto scattata da Curseri Fortunato"

Ventitreesima Giornata

17 maggio 2010
Leggi l'articolo
 Articolo sulla ventitreesima giornata
 
redatto da Michele La Riccia
 
 
 
 
Al termine di un’autentica battaglia ha la meglio “lo Zenale delle meraviglie” che, con un gioco a dir poco perfetto, liquida un gagliardo Mozzali che si è battuto fino alla fine.
Il gioco di prima della capolista ha messo alle corde, più volte, la compagine avversaria, costretta a correre a vuoto, per frenare le sfuriate offensive del tridente. Infatti, i movimenti senza palla del cobra e di Gennarino non hanno dato punti di riferimento alla lenta difesa avversaria e, per il bomber Giovanni e il direttore d’orchestra Sergio, è stato un gioco da ragazzi fornire innumerevoli palloni che dovevano essere solo accompagnati in rete.
La partita, apparentemente sotto controllo dallo Zenale dei record, si accende improvvisamente nell’ultimo quarto d’ora, quando l’estro del mago Giovanni e la potenza del gladiatore Corrado inventano tre reti che riducono al minimo svantaggio il risultato. Il risultato di 9 a 8 apre una flebile speranza per il Mozzali di acciuffare un pari insperato. Lo Zenale, che fino a quel momento aveva dato spettacolo, è costretta ad arroccarsi in difesa, per difendere il risultato e la melina attuata la dice lunga sulla paura che incombe nell’aria.
A due minuti dalla fine, il gladiatore si trova sui piedi un pallone d’oro a due passi dalla porta, ma la dea bendata decide che il pallone debba andare a sbattere contro il piede del cobra che salva il risultato.
 
 
 
Ammoniti: Nessuno
 
 
 
 
 
                                                                                                                     
                                                                                                                          "Il levriero Gennarino in azione"
                                                                                                                         Foto scattata da Curseri Fortunato
 
 
 
Le pagelle
 
 
 
Zenale
 
Nicola 6,5: Solito gioco roccioso sul diretto avversario. Qualche volta si è proposto con qualche tiro da fuori area e la traversa gli ha impedito di esultare.
 
Mimmo 7: Solita roccia sulla fascia destra. Ha cercato parecchio la via del goal senza riuscirci.
 
Sergio 7,5: E’ stato padrone del centrocampo, abile nei contrasti e nelle ripartenze.
 
Bomber 7: Autentica spina nel fianco per i difensori avversari. E’ stato la spalla ideale per il cobra.
 
Gennarino 7: Come un levriero, ha corso da destra a sinistra senza mai fermarsi. Qualche clamoroso goal mancato gli ha macchiato la prestazione.
 
Giosuè 8: Più che un giocatore sembra un extraterrestre. Semplicemente perfetto.
 
 
 
 
Mozzali
 
Armando 7: La sua esperienza ha contribuito a limitare i danni.
 
Gigi 6: Ha fatto quello che ha potuto, visto che si è trovato sempre in inferiorità numerica sulla fascia destra.
 
Michele 5,5: E’ stato sistematicamente fermato, quando si è proposto a centrocampo.
 
Raffaele 6: Ha cercato di difendere e spingere allo stesso tempo, ma non è stato semplice contrastare l’attaccante presente sulla sua corsia.
 
Corrado 7 : Come un carro armato ha cercato di sfondare la difesa avversaria. Ha siglato dei bei goal, ma non è riuscito a mandare dentro il pallone che avrebbe regalato, nei minuti finali, il pari.
 
Giovanni 6,5: Si è mosso bene il ragazzo dai piedi vellutati. A differenza degli altri incontri, ha abbandonato il gioco individuale per un più produttivo gioco di squadra. Ha avuto sui piedi parecchi palloni da mandare dentro, ma la bravura del portiere non gli ha consentito di essere il migliore in campo.
 
 
 
Realizzato con SitoInternetGratis :: Fai una donazione :: Amministrazione :: Responsabilità e segnalazione violazioni :: Pubblicità :: Privacy